Quando il corriere arriva dal cielo

Comments (0) Curiosità

consegna-merci-droni

Il corriere del futuro: consegna in pochi minuti e la merce arriverà direttamente dal cielo.

E’ già accaduto in Australia, dove gli agricoltori del Queensland hanno visto arrivare direttamente dal cielo gli articoli di cui avevano bisogno: vaccini per il bestiame, alimenti per i cani, ma anche acqua, prodotti alimentari, dolci e piccoli strumenti elettronici.

Non si tratta di fantascienza o di effetti droni-spedizione-mercispeciali, ma della consegna di merce con droni, un sistema verso il quale si stanno orientando in molti, primo tra i quali il leader massimo del web, Google: la costruzione di velivoli automatizzati da utilizzare per il recapito delle merci è un sistema sofisticato e innovativo che sfrutta una via libera e priva di traffico, come può essere il cielo.

L’utilizzo di droni per le normali spedizioni è uno strumento ancora in evoluzione, ma oggi, dopo alcuni anni di studio, il “progetto segreto Wing” sta iniziando a rivelarsi, ed a vedere la luce con i primi voli di prova per la reale consegna di merce. I piccoli velivoli progettati dal team di ricercatori Google X non sono semplici droni telecomandati, ma veri gioielli della tecnologia, capaci di orientarsi, di seguire un percorso programmato, e di comportarsi di conseguenza di fronte ad eventuali imprevisti.

Nel video dimostrativo, si vede chiaramente il piccolo velivolo senza pilota fermarsi davanti ad una casa nella campagna australiana, calare con precisione un pacco e successivamente decollare in verticale rimanendo sospeso nell’aria, ed infine ripartire.

Kamiceria Shop

Del resto, prima di Google, un altro gigante del web, Amazon, aveva iniziato a lavorare al progetto “Prime Air” con l’obiettivo di recapitare gli acquisti dei clienti tramite drone. E Google, oggi, punta davvero molto in alto, ipotizzando di arrivare, in un futuro prossimo, ad effettuare la consegna della merce con droni addirittura già a pochi minuti dall’ordine. Un intento forse un po’ fantasioso, ma nel frattempo, chiunque fosse interessato a partecipare al progetto Google Wings non ha che da farsi avanti, poiché la grande multinazionale americana è alla ricerca di partners.

E se anche Kamiceria, in costante ricerca di innovazione e miglioramento, al passo coi tempi e le necessità dei clienti, adottasse un drone come corriere per le proprie spedizioni?

drone-amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *