Il colletto della camicia ideale

Comments (0) LA CAMICIA, Senza categoria, Style

Il colletto della camicia, un dettaglio al quale gran parte degli uomini non presta molta cura, possiede invece un’importanza fondamentale, soprattutto quando si parla di un capo elegante, da indossare in un’occasione speciale o in un contesto formale, come una cerimonia, un appuntamento importante, una serata di gala, un meeting aziendale di standard elevato.

Per questa ragione, al momento dell’acquisto di una camicia, tra gli elementi da valutare non dimenticatevi di riservare una certa attenzione al colletto. Nella maggior parte dei casi, il colletto della camicia ideale è il colletto all’italiana adatto a tutti e ad ogni occasione. Vediamo in dettaglio i diversi tipi di colletto della camicia:

colletto-della-camicia-italiano

Il colletto all’italiana è quello classico, a punte strette. Ha una leggera apertura che svela il primo bottone e ha punte triangolari oreintate verso il basso. Adatto a tutti ed in tutte le occasioni, perfetto per non sbagliare mai stile. Questo tipo di colletto della camicia può essere indossato per il lavoro ed anche in un abbigliamento più informale, può infatti essere portato con o senza cravatta, con un nodo non troppo grosso. Adatto soprattutto alle persone con viso largo e robusto, in quanto le punte chiuse tendono a snellire il viso. Per un collo piuttosto lungo, meglio optare per un colletto alto.

 

colletto-della-camicia-francese

Il colletto alla francese è un colletto ampio. Esistono diverse varianti dipendentemente dal grado di apertura delle punte, ma generalmente lo spazio sottostante, quello dove si vede il bottone è decisamente più ampio rispetto al classico collo italiano. Per la sua apertura si adatta anche a nodi di cravatta più voluminosi, e si addice maggiormente ad un viso allungato in quanto le punte separate tendono ad allargare la forma.

 

colletto-button-down

Il colletto button-down ha le punte fissate con due bottoncini alla camicia, ed è considerato un tipo di colletto più casual, adatto alle occasioni più informali, sconsigliato quindi per le cerimonie. Negli Stati Uniti invece questo colletto viene spesso accostato ad un abbigliamento business più formale. È solitamente indossato senza cravatta oppure con cravatta con nodo piccolo.

 

colletto-della-camicia-mao

Il colletto alla coreana o colletto mao ha la particolarità di non presentare punte rovesciabili. In origine il collo era separato e poteva essere attaccato alla camicia con i bottoni. Secondo le norme classiche di stile, non fa parte del guardaroba formale, ma è un colletto molto attuale, giovane e fresco.

 

colletto-della-camicia-club

Il colletto club è un colletto con punte arrotondate. Ideale per chi ama uno stile ricercato British dandy. Infatti in origine il colletto con punte tonde faceva parte delle divise degli studenti del prestigioso Eton College, e quindi indicava l’appartenenza al “club”. È particolarmente adatto a uomini con viso magro, le punte arrotondate infatti ammorbidiscono la forma allungata di un viso sottile.

 

colletto-della-camicia-cerimonia

Il colletto da cerimonia, come dice il nome si adatta in particolare ad eventi importanti e formali, ed è solitamente portato con papillon. All’inizio del XX secolo il colletto da cerimonia o ad aletta faceva parte dell’abbigliamento dell’uomo d’affari, oggi viene indossato in certe occasioni con il tight oppure il frac.

Qual’è il tuo colletto preferito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *